4 ottobre 2009

MASSE

La massa è multiforme e multicolore.
La massa fa molto rumore.
La massa, spesso, fa tanta paura.
Ma guardateli negli occhi,
gli uomini che si perdono
nella massa. Quegli uomini.
Sono come gli atomi
di una immensa galassia,
quegli occhi. Guardateli.
Guardateli negli occhi,
quegli uomini.
E scoprirete cosa hanno
nel cuore. Quegli uomini.
Scoprirete se sono disperati.
Quegli occhi. Se sono burattini.
Quegli uomini. Se sono strumento
nelle mani di un boia. Quei cuori.
Vi impressionerete, invece,
quando vogliono fare la storia.
Guardateli. E capirete, così,
se avere avere paura.
Guardateli. E vi sarà chiaro,
anche,
quando sarete una stella.







5 commenti:

teoderica ha detto...

Prima di tutto voglio dirti, che anch' io penso che internet sia la cosa più comunista che io conosca.
Sai ho letto qualche biografia sugli inventori che hanno crato la possibilità del web 2, ce ne sono che hanno rinunciato a diventare ricchi e famosi per permettere che internet fosse sempre più facile,libero ed accessibile a tutti.GRAZIE a loro e grazie a tutti quelli che danno ed anche a quelli che prendono, perchè sarebbe inutile dare se nessuno prendesse.
Poi, ma quanto tempo impieghi per la cernita dei video?Sono sempre così interessanti!
Infine.......le mie "interviste" alle persone che hanno vissuto quei tempi ribadiscono che il loro consenso era coercitivo, ma a me non mi ha mai convinto del tutto....le folle oceaniche potevano almeno ostentare meno allegria ed entusiasmo.Penso che all'inizio ed anche molto tempo dopo, chi criticava il regime venisse tacciato di essere una Cassandra, dimenticando che Cassandra aveva visto il giusto.Come sempre chi vede "meglio" non è ascoltato.Poi quando tutto va in malora, allora i pochi divengono tanti, e i pochi iniziali vengono poi messi da parte perchè sono sempre dei " rompiscatole"nel senso che criticheranno sempre chi non è nel giusto e questo non va bene per chi detiene il potere.
Ma prima o poi questa ruota malefica finirà.
Buonanotte.

pietro d. perrone ha detto...

Ho visto che hai commentato ieri sera. Se ti va, guarda il filmatino artigianale sulla manifestazione di sabato. L'ho... prodotto io stesso, con le mie manine d'oro e ... con i potenti mezzi di google.

Si, la storia di alcuni dei "geni" di internet è davvero sorprendente. Stanno cambiando il mondo. Assai più di quanto sembra a prima vista.
Bene, no?

IL tempo che passo per cercare i filmini su youtube non è molto; mi viene un'idea e, come in una ricerca google la scrivo nella finestrina di youtube. In realtà sono i filmini in sè ad essere abbastanza interessanti e la risposta del motore di youtube è abbastanza precisa. Poi, se magari l'idea è abbastanza precisa, allora tutto fila liscio. Altrimenti ci vuole di più.
Ma, in complesso, è più breve così che scrivere tutto da solo. In realtà, poi, se le dico io, certe cose, per quanto dette bene - o male - restano le cose dette da uno qualunque. Se le stesse cose le riesci a vedere con gli occhi, in un filmatino, immagini magari girate da uno famoso o che riprendono uno famoso, importante, un vero intellettuale, allora la cosa acquista maggior peso.

Cassandra e Cassandre. Ce ne sono sempre state. E' un personaggio molto vero e molto triste. Sa, prevede, quello che accadrà, Cassandra, perchè è chiaroveggente, o solo perchè è più matura, o solo perchè sa più degli altri... lei pensa... e dice quello che consegue ai suoi pensieri...
Gli altri... gli altri, sono loro che non credono. Dico credono: potrebbero vedere anche loro, nel futuro, se soltanto volessero. Ma loro preferiscono fare gli ipocriti, stare dalla parte dei potenti, ignorare le più elementari norme di sicurezza, o di prudenza... e così accade l'irreparabile...
Ma Cassandra sta sulle scatole a tutti. Perchè non sta zitta. Lei ha il coraggio di parlare. E' scomoda.

E' il normale gioco dei ruoli, chi sta col potere e chi sta con la forza delle idee.
Lo so che Cassandra era un'indovina, e stava dalla parte di chi ha poteri paranormali; ma per me la forza delle idee è un potere paranormale.
Come quello dell'arte, per esempio.
A presto.

teoderica ha detto...

Sai che il tuo video, non lo avevo visto ieri sera?
L' ho molto apprezzato, perchè vedi, non voglio essere la solita "rompi" o peggio irriconoscente con chi lo fa di mestiere e dona articoli e immagini consapevoli e interessanti e ben fatti tecnicamente, ma il mio interesse va alla gente, a come loro vedono il mondo,secondo il loro vissuto, secondo la Loro esperienza, che è sempre unica.
Non so se mi hai capito, più persone conosci, più abbracci il mondo, tu ti esprimi con le parole, con la scelta dei video, ma se il video lo fai tu, dirai qualcosa di nuovo, senza usare le immagini volutamente, farai il meglio della "bellezza" che puoi, e sarà la tua "bellezza"........
spero di essermi spiegata almeno un poco.
Ad esempio, nei quotidiani, leggo sempre, sia in quelli di dx, che di sinistra, le lettere dei lettori, mi interessano veramente tanto, tanto quanto gli articoli degli editorialisti.
Tu stai in una città cosmolita come Roma, sai quante immagini inedite ( cioè con la Tua sensibilità) potresti darci?
Sai quanto mi ha "rotto" vedere gli stessi stereotipi.
W Pietro e tutti gli altri che vogliono dire la loro.
Aspetto un altro tuo video.
Ciao.

Floriana ha detto...

Ciao Pietro, grazie per la tua presenza, vedrai che riuscirò a cavarmela anche questa volta.

Volevo complimentarmi con il Pietro video-reporter-regista, è meglio farli i film invece di vederli?
Scherzo. Solo un appunto non a te naturalmente, come ho già scritto in un altro commento su FB, in quella manifestazione c'erano tutti i dirigenti del PD che hanno permesso lo stato attuale delle cose. C'erano proprio tutti: D'Alema, Bersani, Franceschini e gli altri 29 che non sono andati a votare l'incostituzionalità dello scudo fiscale. Io sono con la massa naturalmente, ma se mi fossi trovata davanti D'Alema, sicuramente gli avrei fatto una foto, si, ma dopo averlo "ridotto" ad una caricatura!!!!! Un mega saluto, da "The wall".

pietro d. perrone ha detto...

Grazie, Paola, grazie Flo.
Mi fa piacere che abbiate apprezzato il filmatino. Il merito, ovviamente, va ai mezzi informatici, io ho solo combattuto con la mia incapacità.
Il bello è stato scattare le foto, in piazza. Le sto caricando, insieme a qualche breve clip sul web, poi, vi dico come andare.
Si, devo dire è stato un esperimento interessante.
Amo molto la fotografia, anche se non sono molto bravo a fare foto.
Ma credo che come tutti, tra mille foto qualcuna buona viene. Specialmente se scatti cercando negli occhi delle persone. Cercando qualcosa, quello che hanno, in fondo, quello che possono offrirti. Che poi è un immenso patrimonio, per ogni uomo (o donna, è neutro).

Il fatto è che non è semplice fotografare le persone. Di solito, quando vado in giro faccio molte foto, a volta moltissime (ormai con il digitale il numero non conta), ma sono davvero poche quelle con soggetti "umani". I luoghi, i posti, i monumenti, sono il mio soggetto preferito. Un soggetto anche facile, se vuoi. Ma anche lì, poi, riesco a farli venire mossi, i merli delle torri, le mura dei palazzi, le statue di candido marmo eterno. Come faranno a spostarsi davanti al mio obiettivo, non l'ho mai capito. Fanno così in fretta a scappare via! Anche se, di solito, una coda riesco ad acchiapparla. E' il resto che assume quella strana deforme patina di mosso...
E perchè, poi, debbano scappare, questo proprio non l'ho capito.

Mah. Non è che le cerco davvero le risposte a quelle domande.

Può darsi che ci riprovi. Chissà.
Ma questi non sono film.
Sono miracoli dell'informatica moderna. Prodotti che non avevano un nome, qualche decennio fa.
Adesso esistono.
Bene.
Ma i film sono un'altra cosa. Quelli continuano a non attrarmi.
Ma non sono proprio "talebano". Qualcuno lo vedo. Molto raramente. Diciamo così, leggo più libri di quanti film vedo.
E non leggo proprio moltissimo.

E' vero Paola, le persone sono interessantissime. Sono un grande curioso. Magari le lettere ai giornali non le leggo, ma mi piace osservare la gente, in metro, per strada, dappertutto. Magari spesso non mi piace quello che vedo. Ma anche in questo caso bello. La varietà, penso io, è ricchezza!

Per Flo.
Rompi il muro, ti prego.

Sui politici: eravamo così tanti in piazza, che non ne ho incontrato neanche uno.
Per fortuna.
Sono assolutamente d'accordo con quello che pensi.
Quelli del PD, poi, sono davvero particolarmente "critici".
Direi molto male di loro ma non ho più molto spazio in questo commento.
Dobbiamo a loro soprattutto, ed a quei narcisisti della sx della scissione dell'atomo, nonchè alle anime belle adoratrici di narciso, se abbiamo avuto il quasi ventennio di Berlusconi.

A presto.

ROMA Meditazione orale

Loading...

Martin Luther King dream and dead

Loading...

elogio della schiavitù

Loading...

LORCA by COHEN refrain

Loading...

MERAVIGLIA !

Loading...

ISHTAR

Loading...

Peter WEISS

Loading...

MILENA JESENSKA' E FRANZ KAFKA

Loading...

DANTE GABRIEL ROSSETTI

Loading...

ALSO SPRACH ZARATHUSTRA

Loading...

Dylan Thomas

Loading...

Albrecht Durer

Loading...

PICASSO

Loading...

ALVARO DE CAMPOS - PESSOA

Loading...