3 agosto 2009

"Georges Brassens - Le Pornographe" - L'histoire deja écrite



Chanteur mythique
Magnifique chanson
Paroles :

Autrefois, quand j'étais marmot
J'avais la phobie des gros mots
Et si j'pensais " merde " tout bas
Je ne le disais pas
Mais
Aujourd'hui que mon gagne-pain
C'est d'parler comme un turlupin
Je n'pense plus " merde ", pardi
Mais je le dis

R:
J'suis l'pornographe
Du phonographe
Le polisson
De la chanson


Afin d'amuser la gal'rie
Je crache des gauloiseries
Des pleines bouches de mots crus
Tout à fait incongrus
Mais
En m'retrouvant seul sous mon toit
Dans ma psyché j'me montre au doigt
Et m'crie: " Va t'faire, homme incorrec'
Voir par les Grecs "

+R:

Tous les sam'dis j'vais à confess'
M'accuser d'avoir parlé d'fess's
Et j'promets ferme au marabout
De les mettre tabou
Mais
Craignant, si je n'en parle plus
D'finir à l'Armée du Salut
Je r'mets bientôt su...
altro

Le pornographe [Il pornografo]

Traduzione di Paolo Capodacqua e Emidio D'Amato


Tanti anni fa ero preda anch'io di una terribile follia,

e se tra me "merda" pensavo, non lo dicevo mai, ma

ora che mi guadagno il pane nella parte del buffone

"merda" non penso più, e sia, lo dico e via"


Sono il pornografo, del tuo grammofono,

mascalzone della canzone!


Per divertire la platea condisco la mia logorrea

con le trovate più indecenti, e le più sconvenienti,

ma ritornaato a casa mia rinnego la coprolalia

"vai a farti fottere" - mi dico - "vecchio impudico"


Sono il pornografo...


Ogni qualvolta mi confesso rinnego il mio parlar di sesso,

giuro di non citarlo più, di ridurlo in tabù, ma

poi preoccupato di finire sotto gli strali di "Avvenire"

riprendo presto a raccontare del malaffare


Sono il pornografo...


Vi dico in via confidenziale che la mia donna è assai sensuale

e ama donare il corpo nudo, al primo venuto

ma come posso raccontare la sua tendenza a copulare,

tacendo il fuoco che le s'accende tra le mutande


Sono il pornografo...


Sarei senz'altro più appagato se con un lessico garbato

trillassi cantici in onore del buon redentore ma

l'angelo mio mi ha redarguito, cantar l'amore mi è proibito,

tranne che sbocci dalla tana di una puttana


Sono il pornografo...


Quando decido di intonare una soave pastorale

noto negli occhi degli astanti sorrisi spenti e poi

loro mi implorano piangenti di cantar cose divertenti

magari i fiori in un giardino, ma di un casino


Sono il pornografo...


La sera, prima di cenare, esco in balcone a curiosare

in quella luce un po' languente io osservo la gente ma

non mi chiedete mai il motivo perchè risponderei, cattivo,

che amo guardar dai miei balconi quei gran coglioni


Sono il pornografo...


I ben pensanti ed i bigotti, credono certo soddisfatti,

che sarò preda al mio trapasso di satanasso, ma

voglia il grande Manitù, che se ne intende un po' di più,

accogliere con un sorriso nel suo paradiso


Questo pornografo... (x2)

http://georgesbrassens.ildeposito.org/homepage/


© 2009 YouTube, LLC

901 Cherry Ave, San Bruno, CA 94066

1 commento:

teoderica ha detto...

Ti stai preparando per le vacanze?
Fai bene.
Ciao.

ROMA Meditazione orale

Loading...

Martin Luther King dream and dead

Loading...

elogio della schiavitù

Loading...

LORCA by COHEN refrain

Loading...

MERAVIGLIA !

Loading...

ISHTAR

Loading...

Peter WEISS

Loading...

MILENA JESENSKA' E FRANZ KAFKA

Loading...

DANTE GABRIEL ROSSETTI

Loading...

ALSO SPRACH ZARATHUSTRA

Loading...

Dylan Thomas

Loading...

Albrecht Durer

Loading...

PICASSO

Loading...

ALVARO DE CAMPOS - PESSOA

Loading...